Addobbare un monolocale per Natale

I più attenti avranno dedotto dagli articoli del 2020 che, con estrema fatica ma con tanta felicità, quest’anno ha significato l’inizio di una nuova esperienza lavorativa nella splendida Roma, portando me ed il mio ragazzo ad impacchettare tutto a cambiare vita e lavoro, e a trasferirci… in un monolocale!!

Ebbene si, i fuori sede di tutta Italia sapranno già che trasferirsi in una nuova città, la più grande d’Italia poi, ha i suoi costi e noi, avendo anche pianificato il trasferimento nell’arco di pochissime settimane, ci siamo dovuti un po’ adattare dovendoci accontentare di 30 mt2 circa nella speranza che il prossimo anno ci porti una sistemazione più spaziosa e consona alle nostre esigenze.

Nel frattempo però, senza neanche accorgercene siamo giunti a dicembre e una Christmas victim come me, non ha potuto non fare a meno di iniziare a pensare a come addobbare il nostro piccolo nido d’amore 😛

Piena di mille propositi ho iniziato a cercare su Internet ma, ahimè, se non per qualche curiosità interessante, oltre ad un paio di articoli, sul tema “addobbare un monolocale per Natale” non è che abbia trovato molto.. al ché, non scoraggiata ma, anzi, ancora più determinata, ho dato fondo ai miei vecchi addobbi e, con una buona dose di creatività, ho provato a scaldare l’atmosfera domestica anche in questo nostro primo Natale dal retrogusto romanesco.

Dunque, ecco per voi qualche idea.

  • La cura del dettaglio. Trattandosi di spazi piccoli, puntare ad alberi o decorazioni esageratamente grandi soffocherebbe solo l’ambiente togliendo spazio prezioso e facendo apparire visivamente la casa troppo piena. Meglio curare piccoli dettagli non trascurando alcuno spazio. Così facendo abbiamo decorato ogni ambiente, dalla libreria, al termosifone, dalla cucina, all’area notte.
Un dettaglio della base del nostro albero di Natale, dove, coprendo i piedi dell’albero con la carta roccia, abbiamo riprodotto una macchina che sale verso casa.
Il nostro paraspifferi, posto sul temosifone, con questa faccina teneressima, strappa subito un sorriso.
  • Luci, candele, profumazioni evocative. Grandi addobbi non sono possibili, ma non è detto che non si possa giocare con le luci in ogni modo possibile! Noi abbiamo messo catene luci sulla cucina, ma anche sulla testata del letto, sul nostro alberello di neanche un metro e anche in questo caso abbiamo sparso elementi luminosi in tutta la casa. A tal proposito, in un monolocale possono essere di enorme aiuto, oltre che fonte di maggiore sicurezza, gli addobbi e le catene di luci a batteria, utilizzabili in quei punti della casa dove non c’è una presa ma ci si vuole risparmiare l’utilizzo di prolunghe e ciabatte, fin troppo abusate nei monolocali. Mi raccomando, fate attenzione!! Qui qualche idea vista online su Amazon, ma anche una visitina da Ikea o Tiger non vi deluderà affatto ( le nostre luci dell’albero sono a batteria, prese da Tiger).

  • Il rosso, ovunque e per sempre. Che vi piaccia o no, a fare subito Natale è il rosso. Quindi quando curate i dettagli, fate in modo che sia sempre presente come elemento di continuità. Non occorre comprare chissà quali ornamenti, basta anche comprare una bobina di nastro rosso di raso non troppo sottile e iniziare a legare fiocchetti qui e là intorno a vasi, a maniglie, al rivestimento di qualche candela, o a far girare qualche decina di centimetri di nastro intorno alle gambe del tavolo o a qualche portasciugamani.
La nostra cucina. Tappetino rosso con babbo Natale , strofinaccio rosso, nastrino rosso sulla lucine mobile dei fornelli e una catena di luci nella parte alta.
Copriletto con motivo scozzese rosso e bianco, cuscini in tinta e cuscini decorativi bianco in tessuto sardo e rosso in velluto. Sulla testata catena di luci, mentre sui comodini candele e qualche miniuatura evocativa come uno gnomo.

  • Non trascurate gli ambienti esterni. È un dettaglio semplice, ma una bella ghirlanda, un bel tappeto fanno subito sentire accolti: magari realizzatela da voi come ho fatto io con qualche vecchio ramo di albero di Natale.
Ghirlanda con materiali di riciclo: rami di un vecchio albero di natale legati da un nastro per ragali dorato, fiocchetti in velluto provenienti da una vecchia maglia, campanelle e bacche estrapolate da vecchie decorazioni.
Avendo già messo un tappetino piuttosto vistoso in cucina, abbiamo preferito mantenere uno zerbino più sobrio.
  • Non dimenticate i fondamentali che per voi “fanno Natale”. Per me ad esempio, non è Natale se non ho sia l’albero che il Presepe e normalmente dedico loro giornate intere per allestirli. Quest’anno non sarebbe stato possibile, allora ho scelto piccole cose che mi facessero sentire a casa: il mini alberello dei miei genitori, di quando si sposarono e non avevano ancora un bell’albero grande – rimasto in modo propizio tra le cose da conservare – , è stato utilissimo a livello pratico, ma soprattutto emotivo. Per il presepe, il discorso è stato simile: quello di famiglia non lo avrei mai potuto montare, per questo ho scelto di portare a Roma solo una Natività fatta in pietra lavica e regalata ai miei genitori da degli amici di Catania.
Il nostro alberello. Le decorazioni sono state fatte quasi tutte a mano, le restanti (i cartoncini, le luci e la pallina a forma di croissant) sono state comprete al Tiger o sono souvenir di viaggi.

Un’alternativa, qualora non avessi avuto l’alberello a disposizione, per unire luci, albero e spazi piccoli, sarebbe potuta essere questa vista da Satur.

La Natività in pietra lavica.

Il Natale in un monolocale, al di là di quanto si possa immaginare soprattutto se non si è abituati, può essere vissuto e assaporato, ciò che conta non è la quantità degli addobbi o lo spazio da potergli dedicare, ma la cura che gli si dedica, così come l’amore e il significato che ad essi si attribuisce perpetrando tradizioni che non hanno né tempo né spazio.

A presto,

Giancarla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...