Realizzare un cappello con doppio pompon a basso costo in 4 mosse

Una delle mode più travolgenti degli ultimi inverni per bambine e ragazze è il cappello con doppio pompon a mo’ di orecchie di peluche. Sono ovunque, di tutte le marche e di tutte le tipologie e colori… ma quanto costano? Costano. A volte anche esageratamente considerato che rispetto ai cappelli tradizionali si aggiunge solo un pompon! 😀 Dunque, perché non realizzarlo da soli secondo il proprio gusto riciclando magari un vecchio cappello e spendendo pochissimo?

Occorrente:

1. un cappello – io ne ho preso uno da uomo semplice e caldo che ho trovato in casa;

IMG_0633

2. due pompon – li trovate ovunque, io ho preso due portachiavi ai saldi di Stellazeta per pochi euro, gli ho tagliato le orecchie da coniglio e il moschettone;

IMG_0632

3. due bottoni automatici da poter cucire;

bottoni-automatici-ghiera-ottone

4. ago e filo.

Realizzazione:

1. indossate il cappello e decidete la posizione esatta dei pompon. Per aiutarvi magari usate un paio di spilli per segnare i punti esatti in cui volete che ricadano;

2. cucite i maschi dei bottoni sul cappello;

IMG_4803

3. cucite le femmine su ciascun pompon;

IMG_4804

4. agganciate i pompon sul cappello e il vostro cappello con doppio pompon è pronto per essere indossato!

80592458_10221868747892954_3800630196751564800_n (1)

 

N.B. Ho scelto di usare i bottoni automatici e non altri metodi per alcuni motivi precisi:

  • volevo poter staccare i pompon in ogni momento per poter lavare il cappello;
  • volevo poter staccare i pompon in ogni momento per poterli staccare e cambiare a mio piacimento;
  • non ho usato il velcro o i bottoni tradizionali perché entrambe le tecniche non reggono il peso dei pompon. In particolare, con i bottoni tradizionali i pompon non rimangono minimamente in alto ma si girano verso il basso: prima di arrivare agli automatici avevo provato i tradizionali ma senza successo. Molto dipende dal peso dei pompon.

Spero di esservi stata utile, vi abbraccio tutti e buone feste!

A presto,

Giancarla.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...