Corso Montessori #8: i primi Nidi si presentano

Nel weekend dell’Immacolata, nella penombra del mio soggiorno illuminato dalle luci del mio albero di Natale e prima di fare il presepe, ci aggiorniamo sul mio amato corso 🙂

Queste di dicembre sono settimane di meno lavoro teorico e più pratico, di tiro delle prime somme e ottenimento delle prime soddisfazioni.

IMG_E0125-3
Piazza Navona nel Natale 2018, Roma.

Le ultime giornate sono state molto stimolanti poiché abbiamo assistito alle presentazioni dei primi nidi che ci ospiteranno per le osservazioni [n.d.r. non ricordo se l’ho già detto, ma, come è giusto che sia, all’interno del corso sono previste delle ore pratiche di visita e osservazione scientifica partecipata – e non partecipante poiché non entreremo in contatto con i bambini per non inquinare il loro ambiente – in cui assisteremo alla vita di una struttura Montessori, osservandone bambini, educatrici ed ambiente]. Si sono presentati circa 4 nidi più uno studio medico pediatrico, a gennaio se ne presenteranno altri e già dalla settimana trascorsa, qualche collega ha scelto di avviare le sue ore di osservazione. Io invece inizierò nella settimana che viene, ma di questo parleremo nel post #9.

Le strutture che a noi si sono presentate, tutte certificate dall’Opera nazionale Montessori, sono ovviamente una più interessante dell’altra, ma le due che mi hanno incuriosita di più sono l’Asilo nido Il Girasole e il Tagesmutter La casa operosa.
Il primo mi ha colpita perché, con estremo orgoglio italico, è il primo nido in Europa a proporre nel suo progetto educativo un bilinguismo tra italiano e LIS, la lingua dei sordi italiana; il secondo perché mi ha aperto gli occhi riguardo una realtà a me del tutto estranea, ma molto diffusa in nord Europa: il tagesmutter, la “mamma di giorno” in tedesco. Sostanzialmente si tratta di un contesto educativo nato nei decenni passati in cui una mamma o un papà, per aiutare gli altri genitori e guadagnarsi qualche soldo, ospitava in casa i figli degli altri, accudendoli come se fossero i propri. Oggi ovviamente la realtà è cambiata, ma il concetto di calore familiare è lo stesso: non si ha una struttura educativa nel senso istituzionale del termine, l’educatrice (lavoratrice a partita Iva) accoglie in casa i bambini (un massimo di 6 se non erro), e li accudisce giornalmente ricreando un ambiente del clima domestico e familiare. Nel caso de La casa operosa, alcune tagesmutter hanno deciso di mettersi insieme e di creare una casa bellissima ed accogliente in cui ospitare i bambini. Il loro servizio ammetto che mi ha aperto un nuovo mondo poiché, non essendo un nido a tutti gli effetti e accogliendo pochissimi bambini, permette alle educatrici di aver grande libertà d’azione educativa, svolgendo attività che altri servizi non possono permettersi. Tuttavia, trattandosi appunto di una casa e non di una scuola, gli spazi per accoglierci sono molto ristretti per cui, per visitarla, dovrò mettermi in lista e prima di febbraio non credo se ne parli.
Per tutto il resto, come vi ho anticipato, nel rispetto della privacy di tutti e tutto, appena sarà possibile vi racconterò nel dettaglio delle mie visite ai nidi e in cosa è consistita la mia osservazione.

Come vi dicevo nello scorso post, questa settimana abbiamo avuto le prime scadenze e, in quanto gruppo, devo dire che siamo state veramente brave!! Abbiamo rispettato il termine datoci, già ci è stato corretto tutto e, a parte qualche piccolo dettaglio, abbiamo fatto un ottimo lavoro! Evviva noi!! 😀 Ora però, un’altra scadenza incombe e, se ce la faccio, oggi proverò a rimettere mano alla famosa striscia della vita di Montessori, senza contare che altre 3 relazioni ci sono state assegnate con scadenza prima di Natale! Insomma, è ancora lunga la strada verso le vacanze!

Ora, considerato anche l’orario, vi saluto con un caloroso abbraccio e mi rimetto all’opera tra striscia, faccende di casa e presepe.

A presto,

Giancarla.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...