Trasformare una vecchia abat-jour in una Lampada Industrial

Qualche tempo fa, rinnovando casa, decidendo cosa conservare e cosa buttare, ho  deciso  di tenere una coppia di vecchie abat-jours dei miei genitori nonostante il paralume ormai vecchio ed ingiallito.

IMG_2366

Buttati i paralume, ho conservato il corpo centrale nella speranza di potergli ridare un giorno nuova vita. Ha distanza di due anni, così è stato.

Ultimamente, soprattutto nei locali, ho notato l’esistenza del cosiddetto stile Industrial, che prevede un ambiente ancora più minimale dello stile nordico, con mattoni a vista, ampi ambienti semi vuoti, mobili estremamente essenziali dai toni scuri o contrasti chiari/scuri, spesso in metallo, acciaio ecc. le suppellettili quasi inesistenti, ridotte all’osso, e con un marcato tocco vintage. Tratto distintivo dello stile Industrial sono lampadari e lampade sprovvisti di paralume o costituiti unicamente da uno scheletro metallico coronate da una bella, grande lampadina retrò a vista.
Quale miglior occasione per rispolverare le vecchie abat-jours e portare una ventata di novità in casa con un risultato come questo?

IMG_2416

Materiali necessari:

  • pennello;
  • colore acrilico a piacimento, meglio se nero o rame;
  • un paio di belle lampadine retrò.

Passaggi:

  1. dipingere tutto il corpo dell’abat-jour e lasciare asciugare BENE;
  2. montare le lampadine.

1

La differenza nel risultato finale la farà sicuramente la scelta della lampadina, che dovrà avere necessariamente un design vintage con filamenti a vista, così come voleva lo stile anni ’30 – ’40.

IMG_2418

Vi ricordo, infine, se non volete acquistare una lampadina inutilizzabile, di fare molta attenzione alla misura dell’attaccatura della vostra lampada, così come riportato sull’etichetta di sicurezza che su di essa dovrebbe essere attaccata [n.b. nella foto iniziale è quell’adesivo argentato che appare sulla plastica bianca]. Le misure standard sono E14 (più stretta) come nel mio caso e E27 (più larga), spesso rinvenibile nei lampadari.  La lampadina da me scelta è esattamente questa.

Buon lavoro,

Giancarla.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...